Modifica di un amplificatore broadcast ELENOS T800 in gamma 144MHz

Da tempo ero curioso di mettere il naso in un amplificatore costruito dalla ELENOS di Poggio Renatico (FE) e finalmente, grazie ad un mio caro amico, sono entrato in possesso di un T800 rottamato. IL modello T800 e' in origine equipaggiato con un triodo EIMAC 3CX800A7 ed eraga 1000W nella gamma FM 88 - 108MHz. A differenza di altri amplificatori che ho avuto modo di analizzare, questo oggetto e' molto curato anche nei particolari, veramente un capolavoro di elettronica e meccanica. L'amplificatore ,lo si vede nell'immagine sopra, era piuttosto malconcio, lo strumento che segnava la potenza irrimediabilmente danneggiato e ovviamente senza la valvola.

 

L'immagine sopra mostra la parte dell'accordo di anodo. La linea di accordo rimane a sinistra ed e' divisa in 2 con un blocco di cortocircuito comandato dall'esterno per il tune di placca mentre il condensatore di uscita e' comandato dal tubo in plastica di colore rosso. In alto a destra il filtro passa basso di uscita. La tensione anodica e' applicata alla linea tramite la bobina che si vede in basso centralmente. Per alzare la frequenza di lavoro occorre accorciare la linea di placca, rimpicciolire il condensatore di uscita, modificare la frequenza di taglio del filtro e modificare la parte d'ingresso. Per prima cosa si modifica il filtro agendo sulle bobine e sulla spaziatura delle stesse.

La frequenza di taglio la si porta a circa 160MHz e la perdita di inserzione circa 0,3dB. La seconda armonica risulta attenuata di circa 50dB. La modifica prosegue con l'accorciamento della linea di placca. Per poter lavorare a 144MHz la linea deve essere lunga meno di 25cm. Per poter rendere regolabile l'accordo, ho spostato il blocco di cortocircuito nella parte di linea piu' vicina alla valvola (in origine il blocco era piu' a destra, si notino i segni dei finghers sul metallo) completo del suo perno in teflon filettato, ho forato la torretta in teflon piu' a sinistra per alloggiare l'estremita' del perno. Per poter uscire all'esterno ho allungato il perno con un pezzo di barra filettata e mi sono raccordato in un altro tondino di teflon dove andra' poi la manopola per la regolazione. Si noti che la valvola montata non e' una 3CX800A7 come in origine, ma una 3CX1500A7. Il fatto e' che nel broadcast le tensioni anodiche sono spinte all'estremo per poter spremere per bene le valvole anche perche' queste vengono fatte lavorare in classe C. Per un uso amatoriale in classe AB2 e' opportuno avere delle tensioni un po piu basse. Questo amplificatore non fa eccezione, infatti, il trasformatore anodico ha il secondario da 2500V che, raddrizzati fanno la bellezza di 3525V. Un pò troppo alti per una 3CX800A7 ma perfetti per la 8877. Fortuna vuole che la Elenos usa lo stesso chassis anche per la versione da 2KW, il modello T2000, ed applicare questa valvola al posto dell'altra e' un gioco da ragazzi. 

La parte più laboriosa e' adattare la linea di placca che va infilata sulla valvola dato che la 8877 ha un diametro molto superiore alla 3CX800.  Di seguito come si presenta il lavoro finito con i finghers.

Vista della parte di anodo a lavoro completato. Nel vano in basso a destra ho alloggiato il trasformatore per i 5V del filamento.

L'ingresso va modificato radicalmente. Lo schema e sempre il solito a T. Un condensatore in mica da 1KpF e' in serie al connettore d'ingresso, seguono una bobina di 5 spire con rame argentato da 1,5mm avvolta su un diametro di 12mm e lunga circa 18mm ed una di 4 spire sempre delle stesse dimensioni della prima. Fra le due bobine un condensatore variabile da 30 - 40pF verso massa. Durante la messa a punto si puo ottimizzare l'accordo agendo anche sulla spaziatura delle bobinette. Il punto di migliore accordo e' molto stretto e occorre fare piccoli movimenti per trovare il punto di miglior adattamento.

Prime prove di trasmissione...... 30W in ingresso.

Continua.......